Catalogo Atelier Pfister
Collezione 2015
Attualità

Alfredo Häberli cura la collezione 2015…

Un’idea. Un desiderio. Una visione. Sette anni fa, presso il Museum für Gestaltung di Zurigo, si è tenuto un incontro diretto, sincero ed estremamente cordiale. In tale occasione si è manifestato il desiderio di sostenere il design svizzero, in particolar modo quello dei giovani designer. È nata così l’idea di Atelier Pfister. Insieme a designer, fotografi e artisti abbiamo dato vita dal nulla a una collezione, a un’esposizione e a una festa, che rappresenta ora una costante. La nascita del progetto è stata coronata dalla prima presentazione nel 2010. Oggi, con la sesta collezione, festeggiamo una nuova tappa nella storia del design svizzero.

Come nella collezione precedente, non si tratta di una rivoluzione, ma piuttosto di un’evoluzione. Abbiamo valutato con attenzione la collezione, colmando eventuali lacune, creando ciò che mancava e aggiungendo con qualcosa di sorprendente, ma abbiamo anche dato un tocco diverso ai prodotti già noti con modifiche o cambiamenti di colore. Sono lieto quindi di presentare l’innovativa sedia in legno Juppa di Jörg Boner e lo scaffale modulare, montabile senza attrezzi, Küsnacht di StauffacherBenz, che si inseriscono perfettamente nella collezione esistente. Gli originali oggetti di Moritz Schmid sono dei veri capolavori. E che dire della collezione di François Berthoud, che con il suo tocco inconfondibile questa volta propone serigrafie, incantevole biancheria da letto e un tappeto. Il design sembra essere così semplice: esso è una vera fonte di energia, che da cinque anni accompagna Atelier Pfister.

Un elemento molto apprezzato fin dall’inizio dagli esperti è l’allestimento per la realizzazione del catalogo e la presentazione al ristorante G27. Anche la collaborazione con lo Studio Achermann e il fotografo François Halard sfocia a volte in un’apprezzata semplicità o in vere e proprie sorprese. Ma questo non è tutto! Tutto viene proposto con sicurezza, persino con disinvoltura, fattori che sottolineano l’importanza di Atelier Pfister, in Svizzera e in Europa.

Alfredo Häberli, curatore

YouTube
Facebook

Online Shop